Skip to Content

Progetto "io ci tengo"

 

Il progetto s’innesta sul bisogno di creare/sviluppare nelle giovani generazioni un maggiore senso di appartenenza e interazione con la propria comunità e territorio di appartenenza.

Al contempo si osserva che tra i cambiamenti dovuti ai moderni processi di globalizzazione ce ne sono alcuni che coinvolgono anche le nostre comunità: - le comunità non sono più quei luoghi dove la gente si conosce personalmente, per nome, sopranome, pregi e difetti, finanche dalle generazioni precedenti.

In generale, tolta qualche eccezione localizzata più che altro nelle vallate sperdute, i borghi e le moderne città sono caratterizzate da un alto tasso di immigrazione ed emigrazione; sono luoghi dove molto spesso gli abitanti adulti usano le case principalmente per dormire non hanno con il territorio e con la comunità una significativa relazione.

Gli stili di vita (i comportamenti) ed i valori non sono più prevalentemente appresi negli ambiti familiari, scolastici e religiosi; essi passano attraverso i moderni mezzi di comunicazione, ad iniziare da internet e dalle reti sociali; sono mezzi in grado di assorbire l’attenzione e l’impegno delle nuovissime generazioni anche per diverse ore al giorno, in alcuni casi a discapito dell’impegno scolastico e delle classiche attività ludico-sportive di gruppo.

Il senso di appartenenza ad una comunità è labile e fugace nel senso che il ragazzo d’oggi (questo aspetto vale però anche per gli adulti) conosce pochissimo le persone che vivono nello stesso condominio o nello stesso quartiere e intrattiene pochissime relazioni nella piazza; le comunicazione tradizionali (incontro, telefonata, condivisione di attività ludico-sportive-culturali) lasciano il posto alle comunicazioni virtuali che riducono le possibilità di incontro ed in particolare l’attivazione di canali comunicativi reali e immediati, in grado di creare empatia.

Obiettivi:

  • affinare la percezione di appartenenza ad un contesto comunitario e territoriale
  • conoscere i soggetti sociali e istituzionali più significativi della comunità di appartenenza incontrati in un contesto di volontariato;
  • aumentare e migliorare le relazioni con la comunità di appartenenza
  • innescare processi culturali e percorsi operativi che aiutino il ragazzo a porsi la domanda: in che modo posso migliorare la qualità della vita sul mio territorio? In che modo posso dare il mio piccolo aiuto ?
AllegatoDimensione
Il paese delle formelle_Qui Trento_19_8_2014.jpg173.05 KB
Festa in piazza a Cognola_Trentino_9-6-2012.PDF635.3 KB
Se mille studenti diventano artisti_Adige_9-6-2012.pdf255.05 KB
Argentario_Progetto Io ci tengo_Didascalie_agosto 2012.pdf633.1 KB
L'Argilla che impasta gli studenti.pdf9.46 KB